Detto anche “Barchin” è un tipo di piccolo e leggero motoscafo sui cinque metri con motore fuoribordo e prua coperta.

Queste barche sono quanto di più simile a un’automobile si possa vedere galleggiare oggi in laguna.

DSC00013

La forma attuale ed il nome derivano però da una barca tipica, adibita prevalentemente a uso di caccia e pesca in laguna. Vogata alla valesana, grazie a pescaggio e peso minimi consentiva di spostarsi sui bassissimi fondali delle barene  e di “saltare” i piccoli argini di fango fra i “ghebi” (minuscoli canali di barena) spinta da un solo uomo. La sua caratteristica più evidente era ed è, la prua molto bassa e coperta per un lungo tratto, in modo da consentire a un uomo di dormire al riparo da pioggia e umidità, nonchè di nascondervisi in appostamento di caccia. Il suo bordo è estremamente basso, proprio per non venir facilmente avvistato dalle prede, ma questa caratteristica ha decretato la scomparsa del modello tradizionale in legno a causa del moto ondoso causato da imbarcazioni a motore. nella versione moderna in vetroresina è invece una delle barche piu usate oggi fra i Veneziani.